Linee di indirizzo nazionali per la sicurezza alla donazione – Sintesi

Il documento a cura di Avis Regionale Toscana riepiloga tutte le informazioni fondamentali per la gestione in emergenza sanitaria

27 gennaio 2021

LINEE DI INDIRIZZO NAZIONALI PER LA SICUREZZA DELLA DONAZIONE SINTESI (Circolari CNS Prot. n° 2448 21/12/2020, n° 06 08/01/2021 e aggiornamento n° 94 del 25/01/2021)

A cura di: Dott.ssa Adriana Tognaccini e Dott. Domenico Russo – Direzione Sanitaria Avis Regionale Toscana

NOTA BENE: Avvisare il donatore di ricontattare l’associazione (ed eventualmente annullare o posticipare la prenotazione) nel caso si verificasse una
qualunque delle situazioni descritte. E’ necessario infine sensibilizzare il donatore sull’importanza di informare la sede di raccolta di riferimento se nei 14 giorni successivi alla donazione compaiono sintomi compatibili con Covid, o viene fatta diagnosi di infezione o si scopre di essere stati in contatto stretto con un positivo nelle 48 ore precedenti la donazione.

PREMESSA

Le attività di donazione possono essere considerate tra “le situazioni di necessità” previste dagli ultimi DPCM, pertanto sono autorizzati gli spostamenti per e dalle sedi di raccolta sangue ed emocomponenti per i donatori e per il personale associativo preposto allo svolgimento delle attività anche nelle zone arancioni o rosse. E’ sufficiente indicare nel modello di autocertificazione “donazione di sangue ed emocomponenti” alla voce “altri motivi…..”.

PRENOTAZIONE DELLA DONAZIONE

Per accedere alle sedi deputate alla raccolta è necessario ricorrere alla prenotazione. In occasione del contatto telefonico è necessario adottare misure di pre-triage del donatore, chiedendo:

– se il donatore è rientrato dall’estero;

– se ha febbre superiore a 37,5 o sintomi compatibili con Covid o li ha avuti nei 14 giorni precedenti (se sì, consigliare di rivolgersi al medico curante);

– se ha avuto contatti stretti con caso probabile o confermato (ossia con tampone positivo) di Covid: in questo caso il donatore è accettabile trascorsi 14 giorni dall’ultima esposizione (se non ha fatto il tampone) oppure trascorsi 10 giorni dall’ultima esposizione se in 10° giornata ha fatto un tampone, antigenico o molecolare, che è risultato negativo;

– se è stato obbligato all’isolamento fiduciario e/o alla quarantena e se ha ottemperato a tale obbligo rispettando le tempistiche previste dalla legge.

Si ricorda inoltre che i donatori con anamnesi positiva per infezione da Sars-Cov2 sono accettabili per la donazione:

– se asintomatici: dopo almeno 10 giorni dalla comparsa della positività, con test molecolare negativo effettuato al 10° giorno (esibire referto);

– se sintomatici: una volta ottemperato alle vigenti disposizioni per il termine dell’isolamento, trascorsi almeno 14 giorni dalla completa risoluzione dei sintomi oppure con test molecolare negativo (esibire certificato di guarigione);

– se positivi a lungo termine: dopo risoluzione completa dei sintomi e tampone molecolare negativo (se il tampone non è disponibile, il Servizio
Trasfusionale può effettuarne la richiesta).

In tutti i casi dubbi si raccomanda di rimandare il donatore ad un colloquio con il medico del Servizio Trasfusionale/Unità di raccolta.

VACCINAZIONE ANTICOVID

Essendo da poco iniziata la campagna di vaccinazione anticoronavirus, prima di prenotare la donazione è importante osservare specifiche raccomandazioni.

La sospensione post-vaccinale varia in relazione al tipo di vaccino a cui si è stati sottoposti.

Per il momento sono in uso:

Vaccino Pfizer e vaccino Moderna: utilizzano entrambi la tecnologia dell’RNA messaggero; sospensione:
– se non compaiono sintomi: almeno 48 ore dopo ciascun episodio vaccinale;
– se compaiono sintomi: almeno 7 giorni dopo la risoluzione dei sintomi

Presto dovrebbe essere disponibile anche il vaccino Astra Zeneca: è un vaccino a vettore virale; sospensione:
– 4 settimane da ciascun episodio vaccinale.

Nel caso il donatore sia stato vaccinato con un qualunque vaccino per cui manchino o non si riescano a reperire sufficienti informazioni è necessaria una sospensione di 4 settimane da ciascun episodio vaccinale. Per questo motivo è importante esibire il certificato vaccinale quando si va a donare.

 

Fonte: Avis Regionale Toscana

https://www.avistoscana.it/vis-art/203867/Linee-di-indirizzo-nazionali-per-la-sicurezza-alla-donazione-Sintesi

LE DONAZIONI DEL 2021

  • SANGUE INTERO

    2736 DONAZIONI

    OBIETTIVO 5500

  • PLASMA

    1571 DONAZIONI

    OBIETTIVO 4200

  • MULTICOMPONENT

    155 DONAZIONI

    OBIETTIVO 500

Numero delle donazioni di sangue intero, plasma e multicomponent durante l'anno in corso. Ultimo aggiornamento: 31-07-2021