Assemblea annuale 2014 Avis Livorno

“Ribadisco l’ importanza della gratuità, della motivazione e della periodicità della donazione attiva”. Così la dott.ssa Silvia Ceretelli mette un punto fermo nel descrivere il gesto della donazione, il cui scopo principale è il raggiungimento dell’ autosufficienza nella raccolta delle piastrine, oltre alla necessità della tutela della salute del donatore e, non in ultimo, della prevenzione. La dott.ssa Ceretelli non è la sola intervenuta all’ Assemblea comunale annuale che si è tenuta sabato 22 marzo al Circolo Mencacci, sul viale Carducci; a presiedere c’ erano il Presidente Avis comunale Livorno Giovanni Belfiore e il Segretario Lulli Leonardo. Il primo ha dato lettura della relazione morale che ha messo in evidenza le difficoltà dell’ anno appena trascorso: “abbiamo chiuso il 2013 in negativo nel totale delle donazioni, anche se quest’ anno abbiamo superato quota 10.000”. Si cerca di comprendere i motivi del fenomeno dell’ abbandono di questa consuetudine, in cui sono venuti alla luce in primis l’ attuale crisi economica e i contratti che riducono la tutela e la libertà dei lavoratori nell’ effettuare la donazione. La notizia della legge Fornero che costringeva a recuperare le giornate lavorative in cui veniva effettuata la donazione o, in caso contrario, la decurtazione del 2% dell’ assegno di previdenza non ha certo aiutato a migliorare la situazione; fortunatamente l’ approvazione dell’ emendamento che fa rientrare i giorni di donazione di sangue ed emocomponenti come ‘prestazione effettiva di lavoro’ e ne riconosce quindi i fini pensionistici, “ha messo fine a questa ingiustizia e ha ribadito il valore etico e sociale della donazione”- questo il commento del Presidente Avis nazionale Vincenzo Saturni.

La relazione morale ha evidenziato quanto la crisi abbia coinvolto non solo le donazioni, ma gli stessi impegni e spese dell’ Avis; nella relazione amministrativa redatta da Consuelo Maria Giusti e Rita Rabuzzi infatti, per quanto riguarda la situazione patrimoniale e finanziaria fino al 31 dicembre 2013, è stato registrato un disavanzo di gestione di 4.510 euro. Da qui la necessità per il 2014 di  chiudere il bilancio in parità; nel preventivo per l’ anno nuovo sono state tagliate quindi alcune delle spese riguardanti la comunicazione, come il materiale promozionale e le inserzioni sui giornali, puntando tutto sulla trasmissione e messa in onda degli spot Avis.

L’ assemblea è proseguita poi con la votazione per l’ approvazione dei due documenti e per eleggere il nuovo Presidente e Segretario di questa, che ha visto riconfermarsi i nomi di Belfiore e Lulli.

In ultimo, è stato rivolto l’ invito ai donatori a sostenere Avis, al riavvicinamento di coloro che si sono allontanati e alla donazione attiva di tutti quelli che ancora non hanno compiuto il gesto.

“Perchè alla fine – conclude Belfiore – il modo migliore per celebrare questo periodo è quello di effettuare la propria donazione”.

 

Seguono foto dell’ evento.

Photogallery

DOWNLOAD

LE DONAZIONI DEL 2021

  • SANGUE INTERO

    2736 DONAZIONI

    OBIETTIVO 5500

  • PLASMA

    1571 DONAZIONI

    OBIETTIVO 4200

  • MULTICOMPONENT

    155 DONAZIONI

    OBIETTIVO 500

Numero delle donazioni di sangue intero, plasma e multicomponent durante l'anno in corso. Ultimo aggiornamento: 31-07-2021